via Lavezzola 128/1 , Ferrara
+39 3333134516

Il tempo illusorio

Associazione di promozione sociale N.O.I.

Il tempo illusorio

Il tempo è necessario solo se osservato

Un accenno

Il tempo è ricco di contraddizioni. La prima contraddizione evidente, riguarda la diversa percezione di cui facciamo esperienza.

Per fare un esempio, il tempo è percepito diversamente da una persona in attesa e da qualcuno impegnato nel proprio lavoro. Per chi attende il tempo trascorrerà più lentamente, perché l’intensità di percezione rispetto al tempo è elevata. Invece, per chi è impegnato nel proprio lavoro, il tempo trascorrerà più velocemente, perché l’intensità di percezione non è alta come nel caso precedente. Buona parte della sua energia è dedicata al lavoro.

Un altro esempio molto interessante, riguarda una certa distanza percorsa. Due persone che percorrono un chilometro a piedi, potrebbero avere una percezione differente sulla lunghezza del tracciato. Alla fine del chilometro, uno dei due potrebbe affermare di aver percorso meno strada rispetto all’altro, nonostante la distanza fosse uguale. La base di confronto per determinarla, nella maggior parte dei casi, è proprio il tempo. L’impressione di aver percorso meno di un chilometro può dipendere solo da un fattore: la percezione del tempo a bassa intensità.

Quest’ultimo esempio vuole evidenziare quanto sia mutevole il tempo rispetto ad altre misurazioni. Nel caso precedente, un chilometro non è soggettivo né tantomeno relativo. Viene percepito differente solo in funzione del tempo. Solo tramite uno strumento che scandisce dei cicli, siamo in grado di affermare che il tempo scorre uguale per tutti. Nonostante la percezione cambi notevolmente.

Ecco una breve scaletta


Il tempo e le sue contraddizioni

La percezione comune del tempo

La percezione relativa del tempo

La decisione perpetrata nel tempo

Chi perpetra la decisione?

La decisione nel futuro

La scelta

Gli infiniti potenziali

La scelta tra gli infiniti potenziali


Perché partecipare?

Il tempo è parte integrante della nostra esistenza e “istante dopo istante” si rivela scandendo le nostre giornate. Spesso viene tralasciato il significato intrinseco di organizzatore, perché è questo ciò che il tempo rappresenta. Organizzando secondo dopo secondo tutte le nostre azioni, permette di creare una sincronia tra di esse che rende, ad esempio, molto facile incontrarsi con un amico ad una certa “ora”.

Altre volte invece appare molto differente perdendo, apparentemente, il ruolo di organizzatore, ma diventando enfatizzante per certe situazioni: ” che noia, sono solo le cinque!!?? “.

Da questi pochi esempi già si comprende l’ambiguità che il tempo può dimostrare e la partecipazione a questa conferenza, potrebbe fornire nuovi punti di vista dai quali osservare e interagire con il tempo in modo differente. Verranno inoltre affrontati alcuni aspetti “illusori” del tempo molto interessanti.

Durata e struttura

La conferenza avrà una durata di sei ore distribuite equamente durante la giornata: tre ore al mattino e le restanti al pomeriggio.

Sia nella prima parte che nella seconda ci saranno dei break per riposarsi.

Pausa pranzo dalle 13:00 alle 15:00. Il pranzo non è compreso nella conferenza, per cui è consigliato organizzarsi autonomamente.

Date e luoghi

Ancora da definirsi

Costi

Ancora da definirsi

Contatti

Riccardo al +39 333 313 4516
Scrivi a [email protected]
Contattaci tramite il form cliccando QUI

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *