via Lavezzola 128/1 , Ferrara
+39 3333134516

10 buoni motivi per continuare a fumare

10 buoni motivi per continuare a fumare

couple standing next to each other

Onorata carriera

Da ex fumatore con un’onorata carriera di diciotto anni di tabagismo alle spalle, posso affermare che il concetto di “smettere di fumare” ai fumatori proprio non va giù. La sola idea di restare senza sigarette è in grado di creare uno stato di bisogno così accentuato, tanto da far alzare un fumatore in piena notte per recarsi al distributore più vicino.

Durante la mia affumicata carriera non posso negare di aver tentato di smettere, ma con scarso successo! Quanto accaduto evidenzia che smettere applicando la sola forza (bruta) di volontà, sia un approccio spesso inefficace.

La strategia che ho utilizzato

Smettere di fumare senza realmente volerlo fare è uno approccio che ha permesso la demolizione dell’idea fissa a forma di sigaretta. La strategia consiste nel trovare dei validi motivi che rendano “lecito” assumere nicotina, catrame, sostanze chimiche dannose e agenti cancerogeni. Questo metodo innesca un processo di consapevolizzazione della gestualità associata al fumo, che rende evidente al fumatore che non esistono validi motivi per continuare a fumare.

Legittimare ogni sigaretta tramite una buona motivazione per farlo, diventa sempre più difficile man mano che ci si pone delle domande. Ciò che conta è recuperare sempre un valido pretesto e tentare di mantenerlo vivo senza “raccontarsela”. Con la pratica dare validità alle motivazioni è sempre più difficile, fino a che non esiste più alcuna utilità derivata dal fumo.

Sono conscio che quanto proposto possa assomigliare ad altre tecniche per smettere di fumare, ma qui porto la mia personale esperienza con l’intenzione di donare un ulteriore punto di vista per affrontare questa sfida così importante.

Un video per completare l’articolo

Riccardo  –  333 3134516
[email protected]