via Lavezzola 128/1 , Ferrara
+39 3333134516

Non abbiamo tempo

Non abbiamo tempo

london new york tokyo and moscow clocks

Perché illusione?

Il tempo esiste solo se misurato tramite dei cicli: il ciclo solare, il ciclo lunare, il ciclo delle stagioni e così via. L’orologio più sofisticato al mondo vibra alla frequenza dell’atomo di cesio per scandire il tempo con la maggior precisione possibile.

Si evince che è l’uomo stesso a dare un senso e una “forma” a ciò definito come “tempo”. Siamo noi civiltà umana ad aver stabilito delle quantità misurabili di questa sostanza inesistente: le ere, i decenni, gli anni, i giorni, le stagioni, le notti.

Ricordarsi che è illusione può aiutare a vivere meglio

Siamo schiavi del tempo, legati indissolubilmente a una nostra idea, affannati dalla puntualità e dal rigore degli orologi. Quante volte abbiamo sentito le fatidiche parole “non sprecare tempo“, “il tempo è prezioso“, “il tempo è denaro“? Innumerevoli e in effetti il “tempo è prezioso” perché l’entropia a cui siamo sottoposti ci fa invecchiare giorno dopo giorno.

Assurdo essere schiavi del tempo che non esiste finché non lo misuriamo e ancora più assurdo è vivere in balia dei minuti contati, quando non ci è dato sapere nemmeno il nostro ultimo giorno. Conoscere la data della nostra dipartita, renderebbe quantomeno più comprensibile scandire il tempo fino a quel momento.

La misura del tempo permette di organizzarci al secondo, dando persino l’opportunità agli scienziati di centrare un’asteroide in corsa con una sonda spaziale. I processori (CPU) dei computers organizzano i calcoli tramite un certo numero di cicli al secondo, più alto è questo numero e maggiore è la potenza di elaborazione.

Umanamente non è possibile essere sempre organizzati come dei processori elettronici, vi garantisco che possiamo permetterci il lusso di non essere sempre “in tempo“, ma anche “fuori dal tempo“.

Come sempre tutto l’occorrente si riduce all’essere consapevoli di sé e del mondo circostante.